Alcuni casi di successo del Missione CRA

Quando nel 2014 si è iscritto al corso Missione CRA, Andrea aveva 44 anni ed era in mobilità, dopo la sua lunga esperienza da ISF.

44 anni. Quando mi ha detto la sua età sono rimasto un po’ titubante. Mi sono chiesto: sarà davvero un buon investimento per lui il Missione CRA?

2 mesi dopo il corso, Andrea era CRA Entry Level. E’ stato il primo di quella classe a raggiungere l’obiettivo. Da allora non mi faccio più questa domanda quando qualcuno un po’ più “attempato” 🙂 si iscrive al Missione CRA. E mi do conferma di quello che mi ripeto sempre: “Volere è Potere”. Ora Andrea lavora in un’altra CRO come CRA II.

Ecco perché iscriversi al Missione CRA per Andrea:

Per capire meglio e più a fondo in che cosa consista la ricerca clinica.
Perchè ho trovato una grande disponibilità e capacità da parte di chi mi stava di fronte (a margine: anche di chi mi sedeva a fianco).
Per focalizzare con maggiore attenzione i propri interessi e la direzione da intraprendere per realizzare i propri obiettivi.
Solo come ultimo motivo, perchè è obbligatorio da un punto di vista burocratico.   

Andrea Jucker (Missione CRA Bologna Full Time 2014)

 ***

Laura proveniva dal mondo accademico, ma era fortemente motivata ad entrare nel mondo aziendale. Dal 2015 Laura è Study Coordinator a Cagliari.

Ecco perché consiglia il corso di alta formazione in Ricerca Clinica “Missione CRA”:

Il corso “Missione CRA” ha più che soddisfatto le mie aspettative riguardanti i trainers (Carla e Stefano sono fantastici), la location e soprattutto  gli argomenti trattati! Prima di partecipare al corso ero molto motivata a cercare un lavoro come CRA, ma ora che ho seguito il corso mi sento più vicina all’obiettivo da raggiungere e ancora più motivata. Gli argomenti sono stati trattati in maniera esaustiva e concreta … è molto più di un semplice corso teorico, in quanto Carla e Stefano danno reali suggerimenti su come svolgere il lavoro del CRA in tutte le fasi riguardanti gli studi clinici. Lo rifarei a occhi chiusi, non avrei potuto spendere i soldi in modo migliore! Ho aspettato per anni un corso cosi valido!    

Laura Casula (Missione CRA Bologna Full Time 2014)

***

Terminato il Missione CRA, Anton non smetteva di ringraziarmi. Si era reso conto che questo corso gli avrebbe potuto aprire diverse porte, e così è stato. Ora Anton lavora come QA per un’azienda di Medical Device. Non solo, è responsabile di un gruppo Facebook di successo sul Quality Assurance. Complimenti Anton, sei un grande!

Ecco perché Anton consiglia il Missione CRA:

E’ un corso che ti fa immergere nel mondo della ricerca clinica, ti fa capire i ruoli attinenti a questo campo e poter scegliere poi di conseguenza se entrarci come entrarci per quale ruolo. Offre delle basi interessanti in tutte le materie trattate indispensabili per poter lavorare in questo ambito.  

Anton Rasha (Missione CRA Bologna Full Time 2014)

***

Cristina dopo questa esperienza ha subito trovato lavoro in ospedale come Study Coordinator. Non contenta, ha proseguito la sua formazione ed è entrata nel tanto ambito master di Firenze. Ora è CRA per una farmaceutica.

Ecco perché Cristina consiglia il Missione CRA:

Ti consiglio assolutamente questo corso perchè in pochi giorni riesce a fornire tutte le conoscenze necessarie per poter intraprendere una carriera nella ricerca clinica. E’ organizzato egregiamente e nonostante la non indifferente mole di argomenti trattati, rimane piacevole e altamente interessante in tutte le sue parti. I trainer sono persone splendide, preparate e disponibilissime. Ottimo l’ambiente, che stimola continui scambi di idee e approfondimenti. Inoltre è una perfetta occasione per fare networking, conoscere persone che hanno già lavorato in ambiti affini alla ricerca clinica o farmaceutica, in grado di fornire una visione più ampia del mondo farmaceutico e, perchè no, farsi anche nuovi amici.  

Cristina Violi (Missione CRA Bologna Full Time 2014)

***

Quando Ilde mi ha contattato per una sessione di coaching, mi spiegava la sua frustrazione nel sentirsi “fuori mercato” e per essersi troppo addentrata nel mondo accademico (aveva un PhD svolto in Germania). Dopo il corso Ilde è tornata in Germania con il suo bel certificato e dopo poco ha trovato lavoro come CRA in House per una grande multinazionale.

Ecco perché consiglia il Missione CRA:

Consiglierei il corso per avere un’overview su ciò che sono le direttive su cui si basa il lavoro del CRA e per avere un’idea di come praticamente si svolge la vita lavorativa di un CRA. Mi sono confrontata anche con altre persone che lavorano nello stasso ambito ed effettivamente “parlavamo la stessa lingua”! Lo consiglierei anche per fare del networking ed entrare nel mondo della Clinical Research. Lo sconsiglierei a chi pensa di poter trovare lavoro in automatico dopo aver finito il corso.    

Ilde Mancini Lombardi (Missione CRA Bologna Part Time 2014)

***

Antonella è la quinta essenza della determinazione. Ha raggiunto in poco tempo un obiettivo che io in genere sconsiglio: fare il CRA Freelance. Ma ripeto, volere è potere!

Davvero Antonella ha spiccato il volo!

Ecco perché consiglia il “Missione CRA”:

In pochi giorni riesci a familiarizzare con dei concetti specifici, ti approcci ad un disciplina nuova, a partire da vari punti di vista. Metti le ali al tuo cv per volare nei cieli della Ricerca Clinica.

Antonella Fiore (Missione CRA Bologna 2013)

***

Quando qualche tempo fa ho chiamato l’ospedale Sant’Orsola di Bologna per uno studio di Fase I che stavo seguendo e ho scoperto che dall’altra parte del telefono c’era Elisa, sono rimasto davvero contento.

Era diventata Study Coordinator per un centro di eccellenza italiano per studi in oncologia. Forte la vita: sono passato da essere un docente ad essere un collega. Sono soddisfazioni!

Ecco la sua testimonianza relativa al Missione CRA:

Il corso è stato molto utile per chiarirmi le idee su cosa significa ricerca clinica e chi sono i protagonisti di questa disciplina. I docenti sono molto preparati e hanno dato il massimo perchè noi studenti potessimo assorbire al massimo le nozioni più utili e importanti per la professione del clinical monitor. Mi è rimasto un bellissimo ricordo della settimana trascorsa insieme e la sensazione di potercela fare e di non lasciare nulla di intentato.

Elisa T. (Missione CRA Bologna 2013)

***

Gian Paolo è un mio coetaneo. Laureato anche lui in Biotecnologie Mediche, anche lui col massimo dei voti. Con alle spalle la classica carriera accademica: PhD, Post-doc, Docenze, e compagnia bella. Due strade totalmente diverse le nostre. Quando l’ho conosciuto i suoi occhi brillavano e bramavano “conoscenza” e di “voglia di cambiare”.

Quando il 24 Dicembre dello stesso mi ha fatto gli auguri di Natale mi scrive dicendomi di aver appena ricevuto un bel regalo: una lettera di assunzione dalla CRO Parexel in qualità di Observational Research Specialist.

Ecco la sua recensione sul Missione CRA:

Se si ha intenzione di percorrere la strada della ricerca clinica il missione CRA offre numerosi vantaggi: prima di tutto permette di ottemperare ad una richiesta del decreto ministeriale ad un rapporto qualità/prezzo davvero buono. Questo però è qualcosa che si può trovare anche altrove quello che secondo me caratterizza il missione CRA è la grande passione e la disponibilità di chi lo organizza, a Stefano lo capisci subito interessa davvero che tu possa arrivare a lavorare nella ricerca clinica! Questo è un aspetto fondamentale che si traduce in consigli pratici, oltre che nozioni teoriche comunque importanti, che davvero non hanno prezzo e che non si trovano facilmente in giro. Conoscerai poi persone che come te hanno l’ambizione di lavorare in ricerca clinica, un’ottima opportunità di migliorare il networking.

Gian Paolo Tibolla (Missione CRA Milano 2015)

 ***

Determinazione, interesse per la materia, perseveranza. Così descriverei Stefano Colonna.

Dopo il Missione CRA Stefano ha proseguito la sua formazione presso l’Istud, per poi trovare, autonomamente, una posizione da CRA Entry Level in una delle CRO internazionali più grandi.

Ecco come definisce il Missione CRA:

Il corso è ottimamente strutturato e i due trainer sono fantastici. Ti trasmettono la loro passione nel spiegarti il loro lavoro, solo questo già vale la metà di quanto spenderai.
Quindi non perdere tempo e segui il loro corso se hai intenzione di diventare CRA

Stefano Colonna (Missione CRA Milano 2015)

***

Quando Mariana si è iscritta al Missione CRA aveva già qualche anno di esperienza come Study Coordinator al Sant’Orsola di Bologna. Tempo 3-4 mesi dal corso ed è stata assunta come CRA in Quintiles!

Il suo giudizio sul Missione CRA:

Il miglior corso teorico per ottenere il certificato e fare un primo passo
Mariana (Missione CRA Bologna 2013)

***